GTT – Digital Divide nelle Valli di Lanzo

GTT – Digital Divide nelle Valli di Lanzo

27 aprile 2017 - 11:45

 

L’abbattimento della discrepanza informatica e l’accesso alle tecnologie digitali a banda larga delle zone rurali e montane, cosiddetto “Digital Divide”, è uno degli obbiettivi primari delle Pubbliche Amministrazioni egli ultimi anni. Migliorare la capacità ed il diritto all’accesso alla rete globale ed ai servizi digitali evoluti delle popolazioni residenti in zone distanti dalle città ed in zone “disagiate” è uno dei principali motivi per la realizzazione di reti geografiche wireless, su banda libera o licenziata, ad alta capacità ed a basso impatto economico. Il Gruppo Torinese Trasporti (GTT SpA) e la Comunità Montana delle Valli di Lanzo, ha realizzato e collaudato nell’autunno del 2010, con la collaborazione di Emisfera Sistemi ed altri partner specializzati, una vasta rete capillare basata su tecnologia wireless in banda libera di livello 3, con lo scopo di portare connettività a larghissima banda alle proprie sedi distaccate (stazioni ferroviarie GTT), ai Municipi ed ai privati cittadini.

Obiettivi del progetto – Il Gruppo Trasporti Torinese e la Comunità Montana delle Valli di Lanzo hanno sponsorizzato e implementato una rete di telecomunicazioni di estensione geografica wireless con i seguenti obiettivi primari:

Combattere il problema della divisione digitale nelle montagne e nei comuni della Lanzo Valley, portando a tutti i cittadini privati ​​in modo capillare la connettività ad alta capacità per la trasmissione vocale e dati

Interconnessione via radio, come back-up all’attuale spina dorsale in fibra ottica, le stazioni di montagna della linea Torino-Ceres di proprietà del Gruppo Trasporti Torinese

Interconnettere con i comuni a banda larga e gli uffici della pubblica amministrazione, afflitti dal problema del Digital Divide
Ambito e tecnologie – per il raggiungimento degli obiettivi è stato istituito un progetto territoriale e tecnologico su larga scala, che prevede la creazione di un’infrastruttura così composta: Doppio anello wireless HIPERLAN / 2, in topologia tollerante per errori, per l’interconnessione di back-up delle stazioni di montagna 3 GTT in cui arriva la rete a fibre ottiche Spina dorsale wireless in modalità 1 + 1, in tecnologia HIPERLAN / 2 per raggiungere le posizioni più remote lungo le 3 valli principali della Comunità La rete wireless point-to-multipoint, sempre in tecnologia HIPERLAN / 2, con doppia radio protetta 1 + 1, che copre le principali località montane Implementazione dell’intero livello di rete L2 e L3 (BGP), creazione e progettazione di siti installati, installazione completa di sistema di allarme, gestore di rete, ecc … Realizzazione – L’impianto è stato realizzato nel corso del 2010 con consegna nell’autunno 2010. La realizzazione prevede anche la riprogettazione e l’affermazione di alcuni siti esistenti (reti). L’avviamento è stato supportato dall’operatore di telecomunicazioni TEX97, sia a livello fisico che a livello di rete e interconnessione VoIP che, dopo la consegna, ha assunto la rete fornendo la connettività commerciale. Scenari evolutivi – Il sistema attualmente consente la connessione dati e voce tra i vari nodi della rete e, attraverso l’interconnessione, alla rete pubblica commutata o Internet. In futuro, sarà possibile trasmettere servizi a valore aggiunto come video, videosorveglianza, servizi PA, ecc …

Digital Divide nelle Valli di Lanzo